Curriculum

Oggetto sociale e campo di attività
La Società Montefeltro Sviluppo persegue lo scopo di concorrere alla promozione dello sviluppo sostenibile del territorio in cui opera attuando tutti gli interventi previsti dalle Iniziative Comunitarie rivolte alle aree Leader, nonché gli interventi e le attività previste da altri Programmi Comunitari.
Opera principalmente in qualità di Gruppo di azione Locale (G.A.L.), in quanto soggetto selezionato dalla Regione Marche ed individuato come responsabile dell’attuazione degli interventi previsti dai programmi PIC Leader II, PIC Leader + ed attualmente Asse IV – Approccio Leader PSR 2007-2013.
La società si propone, inoltre, di indirizzare le proprie iniziative al sostegno e alla promozione dello sviluppo e dell’occupazione, svolgendo la propria attività in coerenza con gli obiettivi della Comunità Europea e della normativa nazionale, regionale, provinciale e locale.
Nel contesto di tali obiettivi, essa persegue finalità più ampie della sola elaborazione e attuazione del Programma di Sviluppo Locale, per consolidare il suo ruolo di Agenzia di Sviluppo Locale che, riunendo Enti Locali e operatori economici e sociali, è in grado di svolgere una azione propulsiva dello sviluppo socio-economico del territorio, catalizzando progetti e risorse finanziarie attorno a obiettivi e strategie di sviluppo ampiamente condivise.

 

INIZATIVE REALIZZATE:

 1996-2002

PIC Leader II

2002-2008

PIC Leader+

2002-2003

PON Azioni di sistema

2004-2005

Rural Track

2005

Progetto Interural

2005-2006

PIC Interreg III A

2006

News From RNT

2008 aoggi

PSR Regione Marche

Dicembre 2009

Presentazione candidatura South-East Europe

2010-2011

Scrittura piano di sviluppo locale-gruppo azione costiera

2011 ad oggi

Sportello Europa

2012 ad oggi

Gestione del Piano di Sviluppo locale del GAC 

2009 ad oggi

Botteghe del Montefeltro presso il Collegio Raffaello in Urbino

2012 ad oggi

Ente esecutore per il progetto integrato di filiera presentato dal Consorzio Marche Biologiche

2012 ad oggi

Capofila nel progetto di cooperazione territoriale “Brand Marche. Promozione del territorio dei GAL”

 

 

Risultati conseguiti e prospettive di sviluppo
Il partenariato istituzionale, economico e sociale che ha promosso la costituzione del GAL nel 1996 ha continuato ad operare ininterrottamente fino ad oggi, attraverso la partecipazione al Programma di Iniziativa Comunitaria Leader+ ed altri Programmi Comunitari quali Interreg e Leonardo da Vinci, consolidando così il rapporto di cooperazione tra enti locali e di collaborazione tra questi ed i partner economici e sociali dell’area che ha prodotto, nel corso degli anni, notevoli risultati in termini di iniziative di sviluppo, imprenditoriale e infrastrutturale.
Lo stato finale di attuazione del Programma Leader II ha evidenziato una realizzazione degli interventi previsti pari a Lire 21.301.479.000 così suddivisi: Lire 11.318.890.577 costituiti da contributi pubblici e Lire 9.982.588.423 di quota privata (autofinanziamento da parte dei beneficiari) . Nel corso della programmazione sono stati approvati 220 progetti di cui 199 completamente realizzati. Nel complesso, in questo periodo di programmazione il G.A.L. Montefeltro ha impegnato e speso il 93,65% del totale dei fondi pubblici ad esso assegnati.
Ove si tenga conto che negli stessi anni si stava manifestando in Italia una cronica incapacità di impegno e spesa dei fondi strutturali comunitari, si può senza dubbio rilevare che il G.A.L. ha assolto con grande positività agli impegni assunti al momento della sua costituzione.
Nell’ambito specifico del Programma di Iniziativa Comunitaria Leader+, il GAL Montefeltro ha dimostrato una efficienza gestionale – espressa in termini di spesa pubblica rendicontata ammissibile/contributo pubblico concesso – pari al 99,5% con un’economia di circa 17.000 Euro sul totale 3.579.881,69 Euro di contributo pubblico a disposizione.
Sono stati finanziati e realizzati n.75 progetti a valere sulle diverse azioni previste dal Piano di Sviluppo Locale, di cui n.51 individuati tramite bando pubblico, n.24 a regia diretta GAL e n.4 realizzati dal GAL in convenzione con altri soggetti pubblici.
Il GAL ha inoltre intrapreso significative esperienze di cooperazione in parte con gli altri GAL delle Marche, ed in parte con reti più complesse tra più regioni e con Paesi esteri, realizzando n.13 progetti. 
Particolarmente interessanti sono stati i progetti attuati, nell’ambito non solo dei P.I.C. Leader II e Leader Plus ma anche di altri Programmi Comunitari, con soggetti stranieri, che hanno permesso di comprendere le differenze di programmazione tra Paese e Paese e quali proposte possono essere riportate al territorio nella logica dell’innovazione e della replicabilità e trasferibilità delle buone pratiche. 
Oggi il GAL ha avviato le attività del nuovo periodo di programmazione (2007-2013) per ciò che attiene gli interventi Leader e sia accinge ad operare sempre più come propulsore dello sviluppo del proprio territorio acquisendo il ruolo di “AGENZIA DI SVILUPPO LOCALE”. La Società intende così rispondere ad istanze esplicite ed implicite che i territori hanno evidenziato nella fase di animazione propedeutica alla redazione del P.S.L., dove è emersa l’esigenza degli Enti e delle componenti economico-sociali di individuare riferimenti locali ed extra locali capaci di affiancarli nel processo di analisi delle necessità, individuazione delle opportunità, acquisizione delle risorse.